Gioia Tauro: droga e armi, arrestate sei persone, anche poliziotto

La polizia ha eseguito, a Gioia Tauro, Roma e Taurianova, sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di un gruppo di persone accusate di spaccio di cocaina e di detenzione e vendita di armi clandestine. Tra gli arrestati c’è anche un poliziotto, già in servizio al Commissariato di Gioia Tauro. Eseguite anche numerose perquisizioni. Secondo gli inquirenti, l’acquisto della cocaina avveniva tramite semplici sms. I coinvolti sono Rocco De Paola, di Rosarno, Martino Calabrò di Taurianova, Roberto Veracini, Massimiliano Pittalis e Alessandro Perfidio, di Roma, ed il sovrintendente della polizia Gabriele Palermita, di Taurianova, già arrestato nel dicembre scorso perchè trovato in possesso di un chilo di cocaina. Gli investigatori hanno accertato che la droga veniva acquistata da Rocco De Paola, che utilizzava come nome convenzionale “Rosalba”, che ha dato poi il nome all’operazione. L’uomo riceveva degli sms su un telefono intestato ad un cittadino bulgaro. Quando la droga era pronta per essere venduta, De Paola rispondeva ai suoi interlocutori che potevano fargli visita “perchè il marito non c’era”. Il Procuratore di Palmi sottolinea la presenza del poliziotto nel gruppo.

Potrebbero interessarti anche...