Gioia Tauro: scoperto un carico di 560 kg di cocaina pura

Una cifra che fa rabbrividire: 135 milioni di euro. E’ il valore sul mercato del carico di 560 chili di cocaina purissima, divisa in 464 panetti, che è stato sequestrato nel porto di Gioia Tauro dai militari della Guardia di Finanza. Nel corso dell’operazione è stato anche arrestato un dipendente della società che gestisce lo scalo, Vincenzo Trimarchi, 42 anni, sorpreso mentre scaricava la cocaina da un container contenente caffè e pellame. I finanzieri del Gruppo Operativo Antidroga e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane avevano trovato 36 chili e mezzo di cocaina pura in un container. Ma hanno deciso di effettuare un appostamento, ritenendo che altra droga potesse essere giunta nel porto. E così hanno sorpreso il Trimarchi mentre la prelevava da un altro container, proveniente da Panama via Ecuador, per caricarla su un furgone. E si trattava di altri 523 chili e mezzo di cocaina pura. E si è scoperta la strategia delle cosche. Dall’inizio dell’anno sono stati sottoposti a sequestro 992 chili di cocaina proveniente dal Sud America, per un valore sul mercato pari a circa 240 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...