Genova: Jolly Rosso, a giudizio pentito, giornalista e ambientalista


Sono stati rinviati a giudizio per diffamazione il pentito della ‘ndrangheta Francesco Foti, una giornalista dell’emittente televisiva La7 e il portavoce del comitato di cittadini ”Capitano De Grazia”. Secondo l’accusa, Foti avrebbe dichiarato, durante una trasmissione televisiva, che la nave ”Jolly Rosso” della compagnia di navigazione genovese Ignazio Messina, affittata a terzi, avrebbe trasportato fusti di rifiuti pericolosi. La nave si era arenata sulle coste del tirreno cosentino e, sempre secondo quanto dichiarato da Fonti, in gran segreto sarebbe stato scaricato del materiale pericoloso, sotterrato poi nel fiume Oliva. Le dichiarazioni del pentito erano state rilasciate nel 2009 nel corso del programma Reality, in onda su La7, nella puntata dedicata a ‘Le navi del mistero’. Nella trasmissione era presente anche il portavoce del comitato ”Capitano De Grazia” che, nel corso del programma, aveva accusato la Messina di avere affari illeciti legati allo smaltimento dei rifiuti tossici. Il processo iniziera’ il prossimo 5 ottobre.

Potrebbero interessarti anche...