Filadelfia: picchia genitori per avere denaro, quindicenne in comunità


Da mesi minacciava, ingiuriava e picchiava i suoi familiari per estorcergli piccole somme di denaro con cui soddisfare i suoi bisogni. Il protagonista e’ un quindicenne di Filadelfia, il quale e’ stato posto in una comunita’ su disposizione della Procura dei Minori di Catanzaro. Nelle settimane scorse il giovane aveva anche incendiato l’automobile della sorella che si era rifiutata di dargli 20 euro. Successivamente i genitori del minore hanno deciso di denunciare ai carabinieri quanto stava accadendo. I genitori del ragazzo hanno raccontato ai carabinieri delle scene di terrore durante le quali venivano ripetutamente picchiati per consegnare piccole somme di denaro. Al termine delle indagini la Procura dei minori di Catanzaro ha ottenuto un provvedimento cautelare di collocamento in comunita’. Quando i carabinieri si sono presentati a casa, il giovane e’ fuggito facendo perdere le sue tracce. Dopo alcune ore si e’ ripresentato dai genitori. Ma ad attenderlo c’erano i carabinieri, che lo hanno bloccato ed accompagnato nella comunita’.

Potrebbero interessarti anche...