Diamante: misero bomba nella scuola, arrestati due ventenni


Due ventenni di Diamante sono stati arrestati dai carabinieri perchè ritenuti responsabili dell’atto intimidatorio compiuto ai danni del gestore del bar di una scuola del centro del tirreno cosentino. Il 10 dicembre scorso i due avrebbero collocato un ordigno esplosivo, costituito da una bombola di gas collegata ad un congegno di innesco artigianale, all’interno del bar dell’Istituto Tecnico per Geometri e Ragionieri “Giovanni Paolo II” di Diamante. Sul posto intervennero i Vigili del Fuoco e la squadra Artificieri-Antisabotaggio dei carabinieri, che disinnescarono l’ordigno evacuando parte dello stabile. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di identificare gli autori del gesto in due ex studenti che, dopo aver confezionato artigianalmente l’ordigno esplosivo, lo avrebbero posizionato, durante la notte, all’interno del bar della scuola dopo aver forzato la porta di ingresso. Le motivazioni del gesto sarebbero riconducibili ad una denuncia presentata dal gestore del bar contro i due, accusati del furto di un portafoglio avvenuto nel suo locale. Gli indagati, uno dei quali gia’ noto agli inquirenti, sono stati posti agli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche...