Cutro: operai scendono dalla torre della centrale a biomasse

E’ stato tolto il presidio dei lavoratori dell’impianto Eta di Cutro (KR), che per protesta erano saliti sulla ciminiera a 56 metri da terra. La decisione e’ stata presa dopo che il gruppo Marcegaglia, a conclusione di una riunione in Prefettura a Crotone, ha espresso la volonta’ di confermare l’investimento di Cutro. I rappresentanti del gruppo hanno manifestato la disponibilita’ a confermare l’investimento ed a restare sul territorio, anche se c’e’ stato un ritardo nell’adeguamento tecnologico dell’impianto di biomasse. Hanno anche fatto sapere che e’ in corso un controllo di legalita’ sui fornitori di biomasse. E’ quasi certa una richiesta di proroga della cassa integrazione guadagni per i lavoratori dell’Eta di Cutro e si e’ stabilito un nuovo incontro in Prefettura tra un mese.

Potrebbero interessarti anche...