Crotone: un altro arrivo di immigrati, c’è anche un feto morto


E’ sempre più emergenza immigrati, tra Calabria e Sicilia. E stavolta sul molo di Crotone è stato sbarcato anche un feto morto. Un piccolo mai nato che la nave San Giusto della Marina Militare ha portato in terra di Calabria. Il suo ultimo viaggio, che era anche il primo, è stato troppo duro per questa vita in embrione. In tutto sono quasi 1400 gli immigrati arrivati stavolta a Crotone. Nelle ultime 48 ore ne sono stati strappati al mare quasi 4000. Ormai si tratta di numeri importanti, e non si sa più come accogliere questa gente. Faticano le forze dell’ordine, le istituzioni e anche le associazioni di volontariato. Si tratta di una marea umana, che comprende donne e bambini. Moltissime delle donne che arrivano in Italia sono incinte. I loro bimbi nasceranno sul suolo italiano, e la cosa apre anche altre problematiche, che vanno oltre la semplice accoglienza. Dopo lo sbarco sulla banchina crotonese, i primi controlli medici, che hanno fatto scoprire una quarantina di casi di scabbia. Poi i trasferimenti in ambulanza presso l’ospedale cittadino. In 100 sono stati accompagnati presso il centro d’accoglienza di Isola Capo Rizzuto. Gli altri, come disposto dal governo, saranno trasferiti invece nei centri dislocati in tutta Italia.

Potrebbero interessarti anche...