Crotone: scoperto danno ad erario per 890.000 euro

I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Crotone hanno scoperto un danno erariale di 890.000 euro e segnalato alla Procura regionale della Corte dei Conti due imprenditori, padre e figlio, e due dirigenti della Regione Calabria. L’indagine, coordinata dalla procura di Crotone, ha riguardato un finanziamento erogato dalla Regione ad una impresa per la realizzazione di un albergo. Le indagini delle fiamme gialle, attraverso l’esame della documentazione e l’acquisizione di testimonianze, hanno permesso di accertare che l’impresa ha incassato 890.000 euro a titolo di anticipazione e stato d’avanzamento lavori, ma, nonostante numerose proroghe concesse, non ha mai ultimato l’investimento. Dopo gli accertamenti della Guardia di Finanza, la Regione ha riconsiderato la pratica, invitando la ditta a produrre la documentazione di chiusura dei lavori. Non ottenendo riscontro, è stato avviato l’iter per la revoca amministrativa del finanziamento ed il recupero delle somme già corrisposte. I due dirigenti della Regione sono stati segnalati perché avrebbero concesso ulteriori proroghe all’impresa in violazione dei termini massimi fissati da un’apposita delibera di Giunta, ritardando il monitoraggio dell’iniziativa e l’avvio della conseguente azione di recupero.

Potrebbero interessarti anche...