Crotone: rapinavano gioiellerie e spacciavano droga, 15 arresti


Eccoli: tutti giovanissimi. Sarebbero loro i terribili rapinatori che per mesi hanno terrorizzato le gioiellerie di Crotone. Il loro metodo era semplice e consolidato: uno di loro si fingeva cliente e si faceva mettere sul banco i monili più preziosi. Poi facilitava l’ingresso dei complici, che facevano piazza pulita. Con l’operazione “Golden White”, in dieci sono adesso finiti in carcere e altri 5 ai domiciliari. E non si tratta solo di rapinatori, visto che reinvestivano quanto arraffavano nel traffico di droga. Anche in questo caso, il gruppo sottostava alla “protezione” delle cosche locali della ‘ndrangheta, ma aveva tentato di farsi spazio. Il loro arresto, è stato sottolineato in conferenza stampa, ha forse evitato che nascesse un altro gruppo egemone nella malavita del crotonese.

Potrebbero interessarti anche...