Crotone: rapinato commerciante d’oro, bottino di un milione


Hanno bussato alla porta di un laboratorio orafo. Vestiti da finanzieri, sono stati subito lasciati entrare. Ma si trattava in realtà di due malviventi, che hanno rapinato quaranta chilogrammi d’oro, per un valore stimato che si aggirerebbe intorno ad un milione di euro. E c’è di più: i due, durante la fulminea azione, hanno ferito, in maniera grave, colpendolo con il calcio di una pistola alla testa, il proprietario del laboratorio, un commerciante all’ingrosso di metalli preziosi di 69 anni. Il fatto è accaduto in uno stabile del centro di Crotone, in Corso Mazzini. I due rapinatori sono scappati subito dopo, facendo perdere le loro tracce. La polizia sta adesso controllando le immagini del sistema di videosorveglianza, per tentare di identificare i falsi finanzieri. Il commerciante ferito è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale civile di Crotone, dove i sanitari, per la gravità della ferita alla testa, hanno deciso di indurre il coma farmacologico. Adesso lo sfortunato è ricoverato in prognosi riservata nel reparto rianimazione.

Potrebbero interessarti anche...