Crotone: rapina all’orefice, arrestati gli altri autori


La Squadra Mobile di Crotone ha individuato tutti i presunti autori della rapina ai danni dell’orefice Luciano Colosimo, 70 anni, compiuta il 16 giugno del 2012 e in cui il commerciante rimase gravemente ferito. Oggi sono state arrestate tre persone, ritenute complici di Antonio Musacchio, 34 anni, gia’ sottoposto a fermo qualche giorno dopo l’evento. Si tratta di due romeni, Gheorghe Geanca, 25 anni, e Mihai Ciovica, 19 anni, ritenuti gli autori materiali, e Pasquale Maccarrone, 27 anni, di Cotronei, che avrebbe partecipato all’ideazione del colpo. Durante la rapina, due banditi vestiti da finanzieri picchiarono Colosimo e presero oro e preziosi per un milione di euro. Colosimo fu colpito selvaggiamente col calcio della pistola sulla testa. Attualmente e’ ancora ricoverato in una struttura sanitaria e le sue condizioni di salute rimangono precarie. Ai tre uomini gli agenti della squadra mobile sono arrivati dopo lunghe indagini che hanno interessato anche la comunita’ romena di Massafra, in Puglia.

Potrebbero interessarti anche...