Crotone: disposto accesso antimafia alla Provincia

Il Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha disposto l’accesso antimafia nella Provincia di Crotone. Il Prefetto, Vincenzo Panico, e’ stato delegato dal Ministro ad esercitare i poteri di accesso e di accertamento. Stamattina la commissione d’accesso nominata dal prefetto Panico si e’ insediata nella Provincia di Crotone per l’espletamento delle relative attivita’. L’accesso antimafia e’ stato disposto dopo che l’assessore provinciale allo Sport, Gianluca Marino, dimessosi a pochi giorni dalla nomina, era stato indagato nello scorso mese di gennaio per voto di scambio in un’inchiesta della Dda di Catanzaro, che ha portato all’arresto di una decina di presunti affiliati alla cosca Vrenna-Giampa’-Bonaventura di Crotone. Marino, secondo l’ipotesi dell’accusa, avrebbe avuto il sostegno di alcuni esponenti della cosca Vrenna in cambio di denaro. Marino non fu eletto, ma venne poi nominato assessore. Dall’inchiesta e’ anche emerso che la cosca Vrenna avrebbe messo in atto brogli elettorali per far votare due volte alcuni candidati, denunciando falsamente lo smarrimento della tessera elettorale.

Potrebbero interessarti anche...