Crotone: Dia, confisca di beni per 30 milioni ad un imprenditore


La Dia ha confiscato beni per oltre 30 milioni di euro appartenenti al patrimonio aziendale e personale di un imprenditore di origine crotonese, Francesco Arcuri, 60 anni. Tra i beni confiscati ci sono due aziende con sede a Crotone, diversi beni mobili e immobili, rapporti finanziari e denaro liquido. Il provvedimento e’ stato adottato dalla Corte d’Appello di Catanzaro su proposta della Procura Generale, che ha fatto proprie le risultanze degli accertamenti eseguiti dalla Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro. Arcuri e’ stato condannato in via definitiva per tentata estorsione aggravata dalle modalita’ mafiose.

Potrebbero interessarti anche...