Cropalati: appiccava incendi in Sila, arrestata una donna

Il Corpo Forestale dello Stato ha intensificato, e molto, dalla scorsa estate, la lotta agli incendi boschivi. Anche installando delle telecamere nei posti ritenuti più sensibili. E l’operazione ha dato i suo frutti. Infatti una donna di 32 anni di Cropalati, nel cosentino, è stata immortalata mentre tentava di appiccare un incendio nel territorio di Longobucco, in contrada Vulotta, il 7 settembre scorso. Nella zona ogni estate vengono appiccati diversi roghi. La donna è stata infine identificata e adesso è stata arrestata e posta ai domiciliari, su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari. Nelle immagini si vede bene che scende dalla sua auto per fare un primo sopralluogo. Poi risale e ne ridiscende con in mano un innesco, un dispositivo che serviva ad accendere il rogo non appena si fosse allontanata. Ma, per fortuna, in questo caso l’incendio non c’è stato, grazie all’intervento di un passante, che transitava sulla strada statale 177 e ha notato delle fiamme all’interno di un terreno. Insospettito, l’uomo si è fermato e ha trovato l’innesco. Ed è riuscito a spegnerlo. Chissà se questa donna, che adesso dovrà spiegare i motivi del suo gesto, sia riuscita invece altre volte ad appiccare il fuoco.

Potrebbero interessarti anche...