Croce di Magara: incidente, padre investe e uccide figlia di 15 mesi


La piccola Mirella aveva solo 15 mesi. E giocava, serena, nel giardino della casa dei nonni, a Croce di Magara, in Sila. Siamo a pochi chilometri dalla stazione turistica di Camigliatello Silano. Ancora non è chiaro come, ma la piccola è finita dietro il fuoristrada del nonno, alla cui guida c’era però il padre che stava facendo manovra. Tutto è successo in un attimo fatale. La grossa auto è venuta indetro e ha investito in pieno Mirella, che è stata violentemente colpita alla testa ed è stata scaraventata lontano. Inutile l’impegno profuso da parenti ed amici, che hanno anche chiamato subito l’elisoccorso, decollato da Cosenza. Purtroppo non c’era più nulla da fare per la piccola. La disperazione si è impadronita della famiglia, tanto che i familiari della piccola Mirella si sono anche scagliati contro i giornalisti e gli operatori delle televisioni, accorsi numerosi appena si è saputo della tragica morte. Un’auto è stata anche presa a calci e sono volate minacce e parole grosse. I carabinieri hanno faticato non poco per far mantenere la calma e la stampa è stata allontanata. Adesso resta la disperazione di un’intera famiglia. Soprattutto di quel padre, un bracciante agricolo che ha solo 25 anni, che ricorderà per sempre questa giornata infausta.

Potrebbero interessarti anche...