Cosenza: Zucchero infiamma la platea


La classe non è acqua. Di lui si puo’ dire. E anche contro l’acqua ha lottato Zucchero. Una pioggerellina impertinente che però non ha turbato la festa della tappa cosentina del Chocabeck Tour. E poi il bluesman ha dovuto anche dimostrare di esserci, visto che da più parti era stato annunciato che il concerto sarebbe saltato. Davvero un brutto modo di intendere la concorrenza. Invece il concerto c’è stato, come vedete, ed è stato anche molto apprezzato. Due ore di musica e colori, con un artista in grande forma che ha raccontato la sua vita e la sua storia musicale, in un vero viaggio tra i suoni. Dai brani nuovi, andando poi a ritroso, verso i suoi successi più famosi. Non manca neanche il momento per ricordare la scomparsa di Amy Winehouse, in questa tappa cosentina del tour di Zucchero, inserita nel cartellone di “Invasioni a Cosenza 2011”. Il tour dell’artista emiliano terminerà a Verona a settembre, quando Zucchero festeggerà i suoi 56 anni. Molti dei quali, come dice lui stesso, trascorsi tra “la sede del PCI e la chiesa”, dove suonava l’organo. E’ evidente che le contaminazioni danno sempre buoni frutti.

Potrebbero interessarti anche...