Cosenza: vicenda Padre Fedele, sen. Molinari chiede ispezione in procura


Il senatore del gruppo misto Francesco Molinari (ex 5 Stelle) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta indirizzata al Ministro della Giustizia con cui si chiede un intervento sulla vicenda giudiziaria di Padre Fedele Bisceglia. Nella premessa dell’interrogazione vengono ripercorse le tappe del processo in cui il frate francescano, accusato di violenza sessuale ai danni di una suora, è stato, successivamente, assolto per la palese falsità delle accuse. Non prima però che una prima sentenza, del 2011, confermata in Appello, lo avesse condannato a 9 anni e 3 mesi di reclusione. Sentenza che, dopo un intervento della Cassazione, solo nel 2015 è stata annullata perché, come la difesa di Padre Fedele ha dimostrato, la presunta vittima, unica e principale fonte di prova, è stata giudicata inattendibile. Molinari si sofferma, in particolare, “sul rinvenimento da parte della difesa di Padre Fedele, presso l’archivio del Tribunale di Cosenza, di un fascicolo contenente l’archiviazione non lusinghiera di procedimenti penali che avevano visto la stessa suora al centro di episodi analoghi a quello per il quale era stato condannato il frate”. Fascicolo archiviato senza essere mai stato acquisito agli atti del processo. Si chiede pertanto se il Ministro non ritenga necessario intervenire con i suoi poteri ispettivi e disciplinari.

Potrebbero interessarti anche...