Cosenza: usura ed estorsione, 4 arresti e un divieto di dimora

Sono finiti in 5 nelle maglie della giustizia: 3 in carcere, uno ai domiciliari e per un altro è stato disposto il divieto di dimora a Cosenza e a Rende. Sono accusati di usura ed estorsione. In questo periodo di terribile crisi, aggravata dall’epidemia, avrebbero prestato denaro con tassi che, su base trimestrale, toccano anche l’850%. Per questo l’operazione è stata denominata “Alto tasso”. Le vittime, ne sono state individuate sedici, sono disoccupati, pensionati, operai e artigiani. Ridotti alla fame e minacciati. La denuncia è arrivata in modo davvero inconsueto, da una persona che si è presentata in Questura. Ma perché non si denuncia? Eppure ancora le denunce sono davvero pochissime.

Potrebbero interessarti anche...