Cosenza: traffico illecito di rifiuti, sequestrata società di Zumpano


Migliaia di tonnellate di rifiuti smaltite illecitamente e senza effettuare alcun trattamento previsto per legge. Per questo sono state arrestate 5 persone e sequestrata una ditta di Zumpano, alle porte di Cosenza. Le indagini del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del Comando Provinciale di Cosenza, coordinate dalla DDA di Catanzaro, hanno portato anche all’esecuzione del divieto di dimora nel territorio del comune di Zumpano per una sesta persona e alla denuncia a piede libero di altre cinque. Contestati i reati di attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti, ricettazione aggravata e associazione per delinquere. In questa azienda sarebbero confluiti vari tipi di rifiuti, pericolosi e non, oltre ad ingenti quantitativi di cavi in rame prelevati furtivamente. I rifiuti e i cavi in rame venivano conferiti alla ditta soprattutto da tre romeni. La società sequestrata avrebbe smaltito illecitamente anche batterie esauste al piombo, oli esausti di veicoli, elettrodomestici, cartellonistica stradale, lampioni, veicoli fuori uso e rifiuti ferrosi di ogni tipo. Con l’operazione, denominata “Efesto”, è stata, secondo gli inquirenti, smantellata una rete di raccolta illegale di rifiuti il cui giro d’affari è stato stimato in oltre un milione e mezzo di euro.

Potrebbero interessarti anche...