Cosenza: terminate col botto le Buone Feste Cosentine


E’ stato il concerto di Ivana Spagna a salutare le Buone Feste Cosentine. Oltre due ore di spettacolo per grandi e piccini, che hanno scaldato Piazza dei Bruzi, gremita fino all’inverosimile. Un’esplosione di colori, allegria e suoni che ha coinvolto intorno alla musica tante famiglie provenienti da tutta la Calabria. Si è ripetuta la magia della notte di San Silvestro: Cosenza, ancora una volta protagonista, si è svelata in tutta la sua bellezza ed il calore dei suoi cittadini. E’ stato un concerto spettacolare, grazie anche alla suggestione degli effetti coreografici e scenografici. Dopo la brillante interpretazione di alcuni brani del suo repertorio, Ivana Spagna è entrata nel vivo con la parte dedicata ai bambini, offrendo uno spettacolo indimenticabile, con performance, acrobazie e l’interpretazione di personaggi del mondo delle fiabe. Il concerto di chiusura delle Buone Feste Cosentine non è stato l’unico evento dell’Epifania: è stato preceduto da una lunga serie di manifestazioni. Molte le iniziative legate alla solidarietà, a cominciare dai doni distribuiti nel Villaggio dei Bambini ai piccoli ospiti delle case famiglia. La vicinanza dell’amministrazione al mondo del disagio è stata espressa anche da una nutrita delegazione di consiglieri, guidati dal Vice Sindaco Katia Gentile, dal Presidente del Consiglio Luca Morrone e dall’Assessore Alessandra De Rosa, che hanno fatto visita alla casa circondariale di Cosenza. Inoltre, ultima rappresentazione del presepe vivente della città antica, tra gli scavi archeologici di Piazzetta Toscano, curato dal Comitato per la Salvaguardia del Centro Storico. E rappresentazione finale anche per il presepe vivente di Donnici. Tra la suggestione e il fascino dell’antico borgo, l’Associazione Vincenzo Piscopo ha salutato migliaia di visitatori con l’arrivo dei Re Magi alla grotta della natività. Cala dunque il sipario sulle Buone Feste Cosentine, un’altra fortunata iniziativa dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Mario Occhiuto, che, a conclusione del concerto di Ivana Spagna, dal grande palco di Piazza dei Bruzi, con affetto ed emozione, ha salutato così i suoi concittadini. Da oggi Cosenza ritorna alla quotidianità, ma con tante speranze per il futuro, frutto di una nuova consapevolezza: la città è diventata punto di riferimento dei calabresi, riguadagnando con forza ruolo guida e centralità rispetto a tutta la regione.

Potrebbero interessarti anche...