Cosenza: terminata la “Festa delle Invasioni” 2014


“Stazioni lunari”, storico e collaudato progetto musicale, ha chiuso la lunga e variegata edizione 2014 della “Festa delle Invasioni”, la nota kermesse artistico/culturale organizzata dall’amministrazione comunale di Cosenza. “Nessuna garanzia per nessuno”: questo il titolo dello spettacolo, ideato e diretto da Francesco Magnelli, che ha visto insieme, sul palco allestito nella Villa Vecchia, alcuni degli artisti che nel corso degli anni hanno preso parte a “Stazioni lunari”: da Ginevra Di Marco a Cristiano Godano dei “Marlene Kuntz”, a Massimo Zamboni e Fatur. Il format conserva la sua struttura originaria, ma si apre ad un cast rinnovato e variabile. Il concerto di “Stazioni Lunari”, per l’ultima serata di “Invasioni”, è stato preceduto, a Villa Rendano, dalla intensa performance di video, corpo e voce dal titolo “Feed-Back Tanz 0.1”. Lo spettacolo di teatrodanza, allestito dal video artista Orazio Garofalo e dalla performer teatrale Francesca Marchese, è una novità assoluta, sia dal punto di vista concettuale che drammaturgico. Degne di nota, nella giornata di venerdì, la videoinstallazione su Samuel Beckett, per la regia di Francesca Marchese e Luigi Simone Veneziano, nella suggestiva cornice del Duomo di Cosenza. Un vero e proprio omaggio allo straordinario drammaturgo del ‘900. Subito dopo, spazio alla voce roca e potente della blueswoman cosentina Stefania Calandra, artista molto apprezzata sia in ambito nazionale che internazionale.

Potrebbero interessarti anche...