Cosenza: Teatro Rendano, chiusa la stagione lirico-sinfonica


Con il concerto per pianoforte e orchestra n.1 di Tchaikovsky, si è chiusa la 55ª stagione lirico-sinfonica del Teatro “Rendano”. Protagonista della serata un nome di spicco del panorama musicale mondiale: il pianista russo Boris Petrushansky, la cui grande struttura musicale ha dato la possibilità al numeroso pubblico di assistere ad uno straordinario concerto, una vera e propria chiusura col botto della stagione lirico-sinfonica 2015-2016. Il programma della serata, oltre al concerto per pianoforte e orchestra n.1 di Tchaikovsky, ha deliziato gli amanti della musica con “Quadri di un’esposizione” di Musorgskij e Ravel. Per l’occasione, l’Orchestra del Teatro “Rendano” è stata diretta da Luca Ferrara, già sul podio del “Rendano” per “Tosca” di Giacomo Puccini. Il programma della serata è stato un doppio omaggio alla città di Cosenza: con il concerto di Tchaikovsky si è voluta ricordare la figura di Alfonso Rendano e con “Quadri di un’esposizione” di Musorgskij, si è voluto evocare il Museo all’aperto Bilotti di Cosenza. Dopo la visita ad una mostra di Hartmann, infatti, Musorgskij scrisse quest’opera intervallata da un tema: la promenade, una sorta di passeggiata tra i quadri musicali che descrivono i quadri veri di Hartmann.

Potrebbero interessarti anche...