Cosenza: teatro, di scena Danio Manfredini

Prosegue al al teatro Morelli di Cosenza la rassegna a cura di Scena Verticale, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di Cosenza. Di scena,questa volta, “Tre studi per una crocifissione”, un interessante ed intenso lavoro teatrale interpretato e diretto dall’attore e regista, vincitore del premio UBU, Danio Manfredini. “Tre studi per una crocifissione”, ispirato all’omonimo quadro del pittore inglese Francis Bacon, narra con violenza e pathos la vita travagliata e la devastante sofferenza e isolamento di tre personaggi: un malato psichiatrico, un omosessuale e un clandestino. Danio Manfredini, maestro apprezzatissimo e indiscusso del nostro tempo, costruisce una rappresentazione teatrale in tre monologhi ,emotivamente coinvolgenti e penetranti, che raccontano, con un analisi cruda e introspettiva, la sofferenza, la solitudine e il profondo e frustrato bisogno di contatto umano e di amore dei tre personaggi. Un apparato scenografico semplice ed efficace: poche sedie sparse, una scrivania ed una piccola croce, come quella portata con una pena totalizzante dalle tre figure, che ha permesso a Manfredini di dare corpo e vita ad uno spettacolo di una intensità straordinaria, grazie anche alla scelta dei cambi di scena sul palco. Una vestizione lenta, soffusa, totale e di grande impatto, che colpisce anche e soprattutto per la forte presenza scenica dell’artista.

Potrebbero interessarti anche...