Cosenza: stupefacenti, sequestrati funghi allucinogeni

La Guardia di Finanza di Cosenza ha sequestrato circa un chilogrammo di funghi allucinogeni e un vero e proprio kit per la loro coltivazione, composto da fertilizzanti, semi e strumentazione elettrica per generare il calore necessario alla realizzazione di una serra in miniatura. Le Fiamme Gialle, dopo vari sopralluoghi in una località della costa tirrenica, hanno scoperto un giovane di 23 anni, di origini ucraine, in possesso di un pacco proveniente dall’Olanda, al cui interno sono stati rinvenuti funghi allucinogeni. Presso la sua abitazione è stato trovato altro stupefacente, dello stesso tipo e pronto per essere utilizzato, e anche dei fertilizzanti utilizzati per la coltivazione dei funghi allucinogeni tra le mura domestiche. Il ventitreenne è stato denunciato ed ora rischia la reclusione da 6 a 20 anni ed una multa da 26.000 a 260.000 euro. L’assunzione di funghi allucinogeni è un fenomeno in progressivo aumento fra i giovani. Lo stupefacente, composto principalmente da un alcaloide, la psilocina, è capace di indurre effetti psichedelici simili a quelli dell’LSD, motivo per cui la sostanza è classificata tra le droghe più pericolose per la salute.

Potrebbero interessarti anche...