Cosenza, si è discusso di prevenzione e lotta ai disagi sociali

GIORNATA NAZIONALE DELLA PSICOLOGIA
Grande successo di pubblico per i laboratori didattici sul tema “Persone e relazioni”.

In occasione della Giornata Nazionale della Psicologia, il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi in concomitanza con la Giornata della Salute Mentale, ha organizzato una giornata di sensibilizzazione nei confronti della salute mentale e alla lotta contro ogni forma di disagio, che si è tenuta nella “Città dei Ragazzi”, promossa dall’Ordine degli Psicologi della Calabria, con tanti eventi e convegni cui hanno partecipato gli psicologi della città dei Bruzi. Dell’importanza di manifestazioni come questa e del perché di una Giornata Nazionale dedicata alla psicologia ne ha parlato la dottoressa M. Cecilia Gioia, Vice presidente dell’Ordine degli Psicologi della Calabria: “La giornata nazionale della psicologia è un’opportunità per tutti i colleghi per ascoltare le esigenze della città, ma anche per avvicinare la figura dello psicologo ai cittadini, nell’ottica della prevenzione della salute mentale”. Una giornata, quella di lunedì 10 ottobre, all’insegna dei laboratori organizzati dagli psicologi interventi all’incontro. Tra questi quello dedicato a bambini e genitori, che ha visto la lettura animata e ludico-espressiva (tenuto dalla dottoressa Erika Gallo), in cui adulti e bambini hanno vissuto l’esperienza comune del giocare, sorridere, camminare. Molto partecipato, poi, il “Flash Mob”, (nato dall’idea delle giovani Alessia Aloi e Caterina Coloca insieme ad altre giovani psicologhe) che con movimenti del corpo hanno messo in scena una rappresentazione che ha riflettuto il tema della giornata: “Persone e relazioni”. Altro laboratorio, quello di “Danzamovimento terapia” (organizzato dalla dottoressa Caterina Calomino), un’esperienza di gruppo sulla consapevolezza corporea, emozionale e relazionale e quello dedicato alle mamme in attesa “Mindfulness in gravidanza” con la Dottoressa Simona Paese. Nel corso del pomeriggio si è discusso sul tema “La città come motore per la promozione della salute mentale” in cui hanno relazionato le dottoresse Angela Costabile, psicologa e professore ordinario Unical, Angela Funaro, psicologa e psicoterapeuta, Liliana Miccichè, psichiatra e l’architetta Valeria Piraino. Importante la presenza del giornalista Attilio Sabato che ha moderato il convegno. Il dibattito sulla “Patologia delle relazioni e solitudine sociale” ha visto gli interventi di: Gaetano Marchese, psicologo psicoterapeuta, Paolo De Pasquali psichiatra, psicoterapeuta ed Emiliano Nardi psicologo clinico, con una serie di interventi molto costruttivi da parte dei giovani studenti e docenti del liceo Pitagora. Nella mattinata anche una mostra di quadri dal titolo “Tempo d’infanzia, identità sospesa e negata” della pittrice Patrizia Lo Feudo. Una giornata dedicata, dunque, alla psicologia con un occhio attento al modo in cui si può prevenire un disagio sociale attraverso prevenzione e promozione salute e che – come sottolineato dalla stessa dottoressa M. Cecilia Gioia – cercherà di estendere, per le prossime edizioni, la rete degli psicologi calabresi su nuove iniziative ed eventi per accogliere i bisogni del territorio.

Angela Mendicino

Potrebbero interessarti anche...