Cosenza: scuola, la protesta dell’assessore De Rose

Il Comune di Cosenza scende in piazza contro il taglio dei fondi per i buoni-libro. L’assessore alla Scuola si è incatenato davanti all’edificio di Cuturella, in via Popilia. Inviata una lettera al Ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, nella quale si sottolinea che il comune ha ricevuto una comunicazione dalla Regione Calabria in cui si annuncia un taglio del 56%, operato dal ministero, sulla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo. Il Comune di Cosenza riceverebbe quest’anno solo poco più di 195.000 euro, invece di circa 450.000. Un vero attacco al diritto allo studio, dice l’assessore De Rose, che si autodenuncia e annuncia che fotocopierà personalmente i libri di testo per darli alle famiglie meno abbienti.

Potrebbero interessarti anche...