Cosenza: scoperto un finto circolo ricreativo, ma con scommesse vere

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto un locale, aperto al pubblico, “mascherato” da circolo ricreativo, che accettava scommesse sportive per conto di allibratori maltesi. Quella che appariva essere un’associazione senza fini di lucro, era in realtà un punto di ritrovo di scommettitori che, all’interno dei locali, avevano a disposizioni computer, tabulati con le quote offerte da bookmakers stranieri per le partite di calcio di tutto il mondo e tutto ciò che occorre per fare le proprie giocate al di fuori del circuito legale. Le fiamme gialle, dopo alcuni sopralluoghi, hanno pianificato il loro intervento nel momento di maggior concentrazione di eventi sportivi oggetto di scommesse. Il rappresentante legale dell’associazione è stato denunciato per esercizio abusivo di attività di gioco e scommessa, reato che prevede la reclusione da sei mesi a tre anni, e per esercizio di giochi d’azzardo, reato che prevede l’arresto fino ad un anno ed un’ammenda in denaro. Il locale è stato posto sotto sequestro insieme ai computer, alle stampanti ed alle matrici utilizzate per le giocate.

Potrebbero interessarti anche...