Cosenza: scontri a presentazione libro Stefano Delle Chiaie, un ferito


Hanno cinto d’assedio la sede del Coni di Cosenza fin dal pomeriggio, i militanti della sinistra antagonista. Volevano impedire ad ogni costo la presentazione del libro “L’Aquila e il Condor”, di Stefano delle Chiaie. Più volte hanno tentato di occupare la sala, respinti dalla polizia. Nei tumulti alla fine c’è stato anche chi si è fatto male. Per fortuna non in maniera grave. Fuori si inneggiava, in maniera un po’ demodè, diciamola tutta. Dentro si rispondeva a tono. Intanto la città è rimasta paralizzata per ore, con le vie del centro chiuse al traffico. Ne valeva la pena? Stefano Delle Chiaie ringrazia per la generosa collaborazione della sinistra antagonista, che ha pubblicizzato in tutta Italia il suo libro. E che ha regalato tante prime pagine alla vicenda. Altrimenti sarebbe stata solo la presentazione di un altro volume che racconta di una storia ormai dimenticata. Per la quale questo anziano signore è stato già giudicato. Sarebbe stato solo un altro volume che andava ad impolverarsi sugli scaffali delle librerie di un’Italia che legge poco. E purtroppo si vede. Invece è diventato un caso. A causa di scontri dal sapore vecchio. Scontri fatti nel nome della democrazia. Quella che però deve garantire ad ognuno di dire la sua. Anche a chi non la pensa come noi.

Potrebbero interessarti anche...