Cosenza: sciopero Tir, lunghe code alle pompe di benzina


Adesso il problema è questo: le lunghe code ai pochi distributori di benzina che ancora non hanno esaurito le scorte. La situazione è uguale in tutta la Calabria: la gente è quasi come impazzita e fa incetta di benzina e gasolio, con ogni mezzo. Sperando che non si arrivi a rivendere il carburante a prezzi esorbitanti. Ora si comincia a temere anche per le derrate alimentari, che cominciano a scarseggiare nei supermercati. Intanto in varie comuni non viene consegnata la posta e si è anche bloccata la raccolta dei rifiuti, per l’impossibilità per gli autocompattatori di raggiungere le discariche. I camionisti sono coscienti dei disagi che stanno arrecando, ma non si smuovono dai loro propositi. In dettaglio, sono bloccati ormai quasi tutti gli svincoli dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Altri blocchi sono segnalati sulla statale 106, sia nel reggino che nel crotonese e anche nella Sibaritide. Bloccati gli imbarcaderi a Villa San Giovanni. Blocchi anche sulla statale 18, a Scalea, Tortora e Guardia Piemontese. Nel catanzarese il blocco viene attuato a Settingiano sulla statale 280 Catanzaro-Lamezia. Le auto e i mezzi di soccorso vengono fatti passare, anche se con i rallentamenti immaginabili.

Potrebbero interessarti anche...