Cosenza: sanità, presentata la Rete Calabrese dei Tumori Rari


Si chiama Re.Ca.Tu.R., che vuol dire Rete Calabrese dei Tumori Rari. Sarà operativa da fine anno e si inserirà nella rete nazionale che già esiste. Dall’ospedale di Cosenza parte dunque un progetto che collegherà tutti i centri di oncologia e di anatomia patologica della Calabria. Re.Ca.Tu.R. offrirà servizi all’avanguardia di telemedicina e diagnosi a distanza, che serviranno ad evitare che i pazienti calabresi siano costretti alla migrazione sanitaria.

Potrebbero interessarti anche...