Cosenza: querelle acqua, controlli dei carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Cosenza, insieme a quelli del Gruppo Forestale, hanno effettuato dei controlli presso la sede della Sorical di Cosenza, presso l’ufficio tecnico del Comune e anche nei 4 serbatoi gestiti dalla Sorical e che forniscono di acqua il capoluogo bruzio. I militari hanno acquisito documentazione contrattuale e compiuto anche dei campionamenti sulla qualità dell’acqua. L’attività di controllo è coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza e scaturisce da un’inchiesta aperta a causa della perdurante crisi idrica che affligge la città bruzia. Sulla responsabilità della crisi idrica è nata una vera disputa tra il Comune di Cosenza e la Sorical. “L’Amministrazione comunale precisa che gli uffici preposti hanno naturalmente fornito massima collaborazione e che tale operazione è simultanea all’azione propulsiva indirizzata da tempo dal sindaco Mario Occhiuto a risolvere le problematiche sulla mancanza d’acqua in città”, si legge in una nota, che continua affermando che “l’attività di approfondimento che oggi è stata attuata dalle forze dell’ordine per meglio chiarire eventuali responsabilità, è dunque accolta con grande fiducia e apprezzamento”.

Potrebbero interessarti anche...