Cosenza: Provincia e Parco Pollino, fondi per Grotta della Monaca

E’ un sito di grande valenza archeologica, solo parzialmente esplorato nel corso di alcune campagne di scavo condotte dall’Università di Bari. E’ stato senz’altro dimora di comunità stanziali tra il VI e il II millennio Avanti Cristo. E’ la Grotta della Monaca, a Sant’Agata D’Esaro, che si apre a circa 600 metri di altezza, alle pendici del Parco Nazionale del Pollino. Adesso è stato firmato un protocollo d’intesa tra il Parco, il Comune di Sant’Agata e la Provincia di Cosenza, perchè si possa riprendere la campagna di scavo. Il protocollo consentirà di reperire i fondi che servono per portare a termine le ricerche in questa che è stata definita “una miniera preistorica”. Il prossimo passo sarà quello di rendere fruibili ai turisti i reperti recuperati nella Grotta della Monaca.

Potrebbero interessarti anche...