Cosenza: prosegue la “Festa delle Invasioni”

A Cosenza, continua a ritmo serrato la Festa delle Invasioni. Già da diversi giorni, il centro storico della città Bruzia è teatro di numerose iniziative, sia culturali che di spettacolo e di musica. Nei giorni scorsi, Invasioni si è interrogata sulla cultura dell’etnia Rom, una delle principali problematiche dibattute a livello europeo e nazionale, prendendo spunto dalla proiezione del film “Container 158”, di Stefano Liberti ed Enrico Parenti. La quotidianità dei Rom è stata raccontata anche attraverso gli scatti dell’americana Erica Hansen, che hanno arricchito l’evento con una installazione fotografica. Tante proposte culturali ma anche tanto spazio per i concerti, che, dopo quello di apertura con Angelique Kidjo, ha visto sul palco dell’anfiteatro della Villa Vecchia l’irlandese Wallis Bird. Grande successo anche per le mostre che caratterizzano questa edizione di Invasioni, visitate dalla prof.ssa Emanuela Catalano, noto critico d’arte fiorentino. Il ricco programma di Invasioni investe anche i bambini, che hanno la possibilità, durante il fine settimana, di giocare, ascoltare fiabe, partecipare ai diversi laboratori e condividere tanti momenti di aggregazione nel suggestivo scenario della Villa Vecchia. All’interno del ricco programma “L’arte invade la mente” è stato anche concesso agli artisti, per una giornata, di esporre un’opera compiuta o di eseguirla sull’isola pedonale di corso Mazzini, mentre, sullo sfondo, il Parco Letterario Tommaso Campanella ha proposto la performance “Esposizioni in… corso – visita guidata al MAB”. Tanti gli appuntamenti dedicati alla settima arte, con la rassegna cinematografica “Cinema amore mio”, che si è aperta con la proiezione del film “Il capitale umano”, di Paolo Virzì. A chiudere il fine settimana dei concerti è stato il duo Elliott Murphy e Oliver Durand. La Festa delle Invasioni andrà avanti fino al 20 settembre con tante proposte, tanti appuntamenti e tanta buona musica.

Potrebbero interessarti anche...