Cosenza: presentati i risultati del progetto “Ristorando”

Aumentano, purtroppo, i cosiddetti “working poors”, ossia le persone che, pur lavorando, gravitano però intorno alla soglia di povertà. Si tratta dei “nuovi poveri”, padri separati che non riescono a far fronte a doppie richieste di vitto e alloggio, anziani e disabili che percepiscono solo la pensione sociale, famiglie nelle quali solo uno dei coniugi ha un lavoro e che non arrivano alla fine del mese. Accanto a loro, per un anno, c’è stato il progetto Ristorando, realizzato dall’Associazione Meda Calabria e da una fitta rete di volontariato, su finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il Comune di Cosenza ha affiancato e supportato il progetto, che ha dato assistenza a 52 famiglie disagiate, per un totale di 140 persone, tutte italiane, e distribuendo circa 12.500 pasti. Il progetto “Ristorando” va avanti, per assistere sempre meglio chi ha bisogno.

Potrebbero interessarti anche...