Cosenza: Padre Fedele, “niente canzonette, aiutiamo nostri fratelli terremotati”

“Vedere i nostri fratelli dell’Abruzzo sommersi dalla neve ci fa stare male. Ed e’ per questo che lancio un appello: sospendiamo tutte le manifestazioni canore, compreso il Festival di Sanremo, perche’ nessuno ha voglia di sentire le canzoni in un momento come questo”. Lo dice all’Agi Padre Fedele Bisceglia, l’ex frate che e’ stato al centro di un’intricata vicenda che lo ha visto contrapposto ad una suora. Una presunta violenza sessuale da cui poi e’ stato assolto. Oggi e’ assessore al contrasto della poverta’ del Comune di Cosenza. “Non basta che si dica dalla tv che bisogna aiutare questi nostri fratelli – dice il religioso – e non basta devolvere loro una parte dei lauti guadagni di questi eventi, bisogna fare di piu’: prendiamo il rosario in mano e preghiamo tutti assieme per queste persone che hanno tanto bisogno di aiuto”. Gia’ nel mese di agosto Padre Fedele si era recato ad Amatrice per portare un contributo di 10.000 euro stanziato dal Comune di Cosenza per i terremotati.

Potrebbero interessarti anche...