Cosenza: omicidio Taranto, individuato il presunto colpevole

Fu ucciso nella notte tra il 28 e il 29 marzo, Antonio Taranto 26 anni. Adesso arriva l’individuazione del suo presunto assassino, Domenico Mignolo, 28 anni, pluripregiudicato e legato alla cosca della ‘ndrangheta dei “Rango-Zingari”. All’arresto si è giunti grazie ad intercettazioni e all’acquisizione di informazioni, anche da collaboratori di giustizia. Mignolo avrebbe ucciso Taranto sparando dal balcone della sua abitazione, nel quartiere di via Popilia. E questo perchè sarebbe stato arrabbiato perchè la cosca, durante un suo precedente periodo di detenzione, non gli aveva pagato lo “stipendio”. Gli animi si erano già riscaldati qualche ora prima, a seguito di una lite avvenuta in discoteca. A nulla sarebbero valsi i tentativi dei familiari di indurlo alla calma. L’uomo, infatti, mentre era affacciato al balcone, alla vista di quello che riteneva il responsabile del mancato pagamento, avrebbe sparato con una calibro 38, colpendo però la persona sbagliata.

Potrebbero interessarti anche...