Cosenza: nuova vita per le cooperative sociali

Lo scorso 3 ottobre, sul sito ufficiale del Comune di Cosenza è stato pubblicato il bando di gara che riguarda l’affidamento dei servizi di gestione, suddivisi in 9 lotti: verde pubblico, spazzamento del centro storico, manutenzione degli edifici municipali, lavori di facchinaggio e pulizia, attività tecniche dei teatri e del canile. Parte così la nuova fase delle cooperative sociali di tipo B. Il bando, redatto da una commissione di tecnici comunali ed esperti nominati dalla Prefettura, è stato illustrato nei dettagli alla stampa, alla presenza anche di molti rappresentanti delle cooperative e del consigliere comunale di opposizione Marco Ambrogio. Presenti i dirigenti del settore e l’assessore Carmine Manna, che ha sottolineato come, con l’espletamento della gara di appalto dei servizi, potranno essere risolti i problemi sia a breve scadenza che a lungo termine. La parola è passata, quindi, al sindaco Mario Occhiuto, che, supportato da numerose slide, ha approfondito i contenuti del progetto integrato “per la manutenzione ed il decoro urbano mirato ad una migliore fruizione degli spazi e dei servizi cittadini”. Il primo cittadino ha posto poi l’accento su alcuni presupposti fondamentali. La parola d’ordine per l’amministrazione è, dunque, migliorare la qualità dei servizi allo scopo di garantire una migliore qualità di vita dei cittadini e combattere l’assenteismo. Il bando di gara, infatti, prevede un minuzioso sistema di controllo ed un cronoprogramma dei lavori che dovrà essere presentato annualmente dai presidenti delle cooperative. Il sindaco Occhiuto, infine, rivolgendosi ai lavoratori li esorta a trovare un accordo all’interno delle ditte senza attuare guerre fra poveri.

Potrebbero interessarti anche...