Cosenza: nelle scuole si ricorda l’alluvione del 1959

Una giornata nelle scuole di Cosenza per raccontare i disastrosi effetti dell’esondazione del fiume Crati, avvenuta il 24 novembre del 1959 e che distrusse parte della città. L’evento, che arriva proprio, per una casualità, nel momento in cui il maltempo ha flagellato la Calabria e soprattutto la Sardegna, assume una particolare importanza educativa. Nasce dall’accordo siglato tra il Comune di Cosenza e i membri del gruppo Facebook “Il senso del tempo, il valore di un posto. Cosenza”. Le responsabilità degli eventi catastrofici sono spesso da addebitare, è stato sottolineato, alla classe dirigente. Ma anche tecnici e cittadini hanno le loro colpe.

Potrebbero interessarti anche...