Cosenza: sequestro di beni a presunto esponente cosca Muto

Ci sono anche una villa su due livelli, con affaccio panoramico, un ristorante sul mare e alcuni lidi, in Calabria e a Rimini, tra i beni sequestrati dalla Polizia ad Agostino Briguori, 43 anni, presunto esponente del potente clan dei Muto, che opera sul tirreno cosentino. Il valore totale dei beni sottoposti a sequestro è di circa 2 milioni di euro. Auto di lusso, aziende commerciali, quote societarie: la cosca avrebbe riciclato così, in varie parti d’Italia, i proventi dei traffici illeciti di cui si occupa. Briguori, che è detenuto, sarebbe stato uno degli uomini di riferimento per il reimpiego dei capitali sporchi. In conferenza stampa, presenti Questore e Prefetto di Cosenza, è stato sottolineato quanto sia importante colpire le cosche nei loro patrimoni.

Potrebbero interessarti anche...