Cosenza: ‘ndrangheta, da tre giorni scomparso figlio boss

Da tre giorni e’ scomparso Luca Bruni, 37 anni, ritenuto dagli inquirenti il principale esponente dell’omonima cosca della ‘ndrangheta. Si ritiene che possa trattarsi di un caso di lupara bianca. Luca Bruni, figlio di Francesco, detto “Bella Bella” e ucciso a Cosenza nel luglio del 1999, era stato scarcerato il 10 dicembre scorso dopo aver scontato una condanna a otto anni di reclusione per detenzione di armi. Luca e’ ritenuto l’erede naturale del fratello Michele, morto nel giugno scorso a Livorno, dopo un periodo di detenzione, a causa di una grave malattia. L’ultimo contatto di Luca Bruni con i suoi familiari risale a martedi’ scorso. L’automobile dell’uomo e’ stata trovata dai Carabinieri a Rende, nei pressi di un cinema dove nel 1977 venne ucciso Luigi Palermo, detto “U Zorru”, storico capobastone della ‘ndrangheta bruzia.

Potrebbero interessarti anche...