Cosenza: ‘ndrangheta, catturato latitante Gianluca Walter Marsico


I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno arrestato Gianluca Walter Marsico, 50 anni, latitante dall’aprile del 2016, quando la Corte di Cassazione aveva emesso nei suoi confronti una condanna definitiva a trenta anni di carcere per l’omicidio di Vittorio Marchio. Marsico, ritenuto un esponente di primo piano del clan Lanzino, è stato individuato e bloccato in un appartamento di un residence di Rende, insieme ad un altro uomo di 46 anni, arrestato per favoreggiamento. L’omicidio di Vittorio Marchio, compiuto nel 1999 nel quartiere di Serraspiga, a Cosenza, secondo l’accusa rientrava nell’ambito dello scontro tra cosche di Cosenza e della zona tirrenica per il controllo degli appalti. Marsico viene considerato dagli inquirenti un personaggio centrale nello scacchiere delle cosche cosentine. A lui, secondo quanto raccontato da alcuni collaboratori di giustizia, sarebbe stata affidata la gestione dell’usura a Cosenza, a seguito del patto siglato nel carcere di Catanzaro tra le cosche facenti capo a Francesco Perna e a Gianfranco Ruà.

Potrebbero interessarti anche...