Cosenza: ‘ndrangheta, 4 fermi per estorsioni e danneggiamenti

Sarebbero loro gli artefici principali delle estorsioni ai commercianti ed imprenditori di Cosenza e Rende. E oggi i carabinieri li hanno fermati, con l’operazione denominata “Vulpes”. Sono quattro presunti appartenenti alla cosca della ‘ndrangheta che fa capo ad Ettore Lanzino, arrestato nel novembre scorso dopo una lunga latitanza. Una quinta persona è ricercata. Per sapere come operavano, basta ascoltare questa intercettazione: una telefonata fatta ad un costruttore edile di Rende da una cabina telefonica. Il costruttore non ha mai denunciato il tentativo di estorsione. E questo è il problema principale nella lotta alle cosche.

Potrebbero interessarti anche...