Cosenza: museo all’aperto, furgone abbatte opera d’arte


Un furgone che stava raccogliendo, questa mattina, l’immondizia sull’isola pedonale di Cosenza, a seguito di una manovra errata ha abbattuto e distrutto una delle opere del museo all’aperto. Si tratta di una delle tre colonne doriche, ritagliate nel marmo bianco, realizzate dall’artista francese Sasha Sosno, di padre estone, collocate sull’isola pedonale nel novembre del 2008. Le opere, come tutte le altre esposte nel ricco museo all’aperto cosentino, sono state donate alla città dal magnate Carlo Bilotti, scomparso a causa di un male incurabile. Dopo i primi rilievi della polizia municipale, i diversi frammenti della colonna dorica sono stati raccolti e sistemati in apposite cassette per reperti archeologici, fatti arrivare appositamente sul posto dal Museo dei Brettii e degli Enotri. Qualora non fosse possibile un restauro, il sindaco, Mario Occhiuto, ha già ricevuto rassicurazioni dalla famiglia Bilotti che una nuova colonna dorica, che prenderebbe il posto di quella abbattuta, sarà commissionata all’artista.

Potrebbero interessarti anche...