Cosenza: multato perchè telefonava in bici, farà ricorso

In una settimana ha preso due multe, a 800 chilometri di distanza, per singolari violazioni del codice della strada. Lo ha raccontato Roberto Iannuzzi, autotrasportatore quarantenne di Bojano (Campobasso), multato dai carabinieri sabato scorso a Cosenza, dove si trovava in visita a parenti, perche’ parlava al cellulare mentre pedalava in bici lungo la statale 107, e multato il sabato precedente a San Marino, dove si trovava per fare delle consegne, dalle guardie al confine, perche’ fumava al volante. I carabinieri di Cosenza gli hanno tolto 5 punti dalla patente e comminato 257 euro di multa. Le forze dell’ordine sammarinesi gli hanno fatto un verbale da 100 euro per la sigaretta al volante, attivita’ vietata in Repubblica dal 2008. ”Una settimana sfortunata, ma se per la multa presa a San Marino non potro’ fare nulla”, dice Iannuzzi, “visto che si tratta di uno Stato estero e le cose sarebbero complicate, per quella di Cosenza faro’ ricorso: perche’ togliermi i punti se ero in bici?”.

Potrebbero interessarti anche...