Cosenza: “Mare Nostrum” al Museo dei Brettii

Storie di donne, di migrazione, di sofferenza e anche di rinascita, nell’ultimo disco di Francesca Prestia, “Mare Nostrum”, presentato al Museo dei Brettii e degli Enotri nel corso di una conversazione con Stefania Mancuso, Docente di Archeologia e Didattica del Parco e del Museo all’Unical. L’evento è stato promosso dalla Museion srl, che gestisce i servizi di accoglienza e didattica del museo. “Mare Nostrum” è il terzo disco di Francesca Prestia, risultato di una ricerca che ha per oggetto il Mediterraneo d’oggi, diverso da quello di ieri per molti aspetti, quali la multiculturalità e la possibilità di scambi e di crescita. Un mare fatto, però, anche del dolore di migranti che non sempre giungono alla meta.

Potrebbero interessarti anche...