Cosenza: manifestazione conclusiva di “Sangue Rosa”


Il teatro “Aroldo Tieri” di Cosenza ha ospitato l’evento conclusivo di “Sangue Rosa”, una manifestazione promossa dall’associazione Animed e dalla Prefettura di Cosenza in decine di scuole della provincia. Alla presenza di rappresentanti delle istituzioni civili e militari, del mondo, dell’associazionismo, della scuola, del giornalismo e dell’editoria, è stata ricordata la giovane Fabiana Luzzi, barbaramente uccisa e diventata simbolo di riscatto civile per le tante donne che oggi continuano a subire violenza fisica e psicologica. Numerosi gli interventi, ma il ricordo della giovane “martire laica”, com’è stata definita da S.E. Mons. Salvatore Nunnari, è stato particolarmente toccante e commovente quando a prendere la parola è stato il padre di Fabiana. Il progetto “Sangue Rosa” si è protratto per un anno intero. Sono state tante le scuole coinvolte e tantissimi gli elaborati prodotti sul tema della violenza di genere. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il Liceo Classico “Gioacchino da Fiore “di Rende con il video “Rewind. Seconda possibilità”, un lavoro particolarmente intenso e toccante coordinato dalla preside, Alba Carbone.

Potrebbero interessarti anche...