Cosenza: madre denuncia figlio spacciatore, 26 arresti


Tutto è partito, due anni fa, da una madre coraggiosa, che ha denunciato il figlio pusher, per salvarlo dai debiti di droga. Oggi i carabinieri hanno eseguito 26 arresti e 9 obblighi di dimora. Le accuse sono di spaccio, furto, estorsione, possesso di armi e usura. Colpita la cosiddetta “criminalità liquida” che attanaglia Cosenza. Il procuratore ha sottolineato quanto sarebbe utile una rete di videosorveglianza diffusa. Complimenti al maresciallo Francesco Parisi, che ha saputo raccogliere la denuncia della madre disperata per poi seguire personalmente l’inchiesta, individuando le persone coinvolte e ricostruendo in modo certosino circa 700 eventi di spaccio. Nel corso dell’operazione, denominata “Mater”, sequestrate 4 pistole, 13 chili di marijuana e 7 chili di hashish. Sorprende che, tra gli arrestati, ci siano, purtroppo, moltissimi ventenni.

Potrebbero interessarti anche...