Cosenza: le prime bozze del progetto del nuovo stadio


Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, lo ha annunciato via Facebook: la città avrà un nuovo stadio, intitolato a Gigi Marulla, l’indimenticato bomber rossoblù. E sono state fatte filtrare anche le prime bozze del progetto. Occhiuto immagina il nuovo tempio del calcio cosentino come “un grande disco luminoso che emerge e si stacca, come forte elemento prospettico, incastonato su una grande piazza a due livelli”. Un disco luminoso che cambierà i suoi colori nelle ore serali. Sul calcio bisogna investire, dice ancora il sindaco Occhiuto, perchè è un importante strumento di marketing e di promozione del territorio. Il nuovo stadio dovrebbe avere una capienza di 16.000-18.000 persone, con percorsi accessibili per i disabili e zone dedicate in ogni area. La pista di atletica sarà eliminata. Nel primo anello, sotto le tribune, zona dedicata al merchandising e alla vendita di prodotti artigianali ed enogastronomici locali. Previsti salotti vip e sala stampa super attrezzata. All’interno anche un Museo dedicato alla storia del Cosenza, dove saranno esposti i trofei, le maglie dei calciatori più importanti e le foto storiche. Un’altra zona sarà invece adibita a ludoteca per i più piccoli, per offrire un servizio ai tanti genitori che vanno a vedere la partita. E le piazze saranno due: una in parte interrata per il parcheggio e il verde; l’altra in superficie, pedonale e unita all’attuale piazza Bergamini, da dove emergerà la grande architettura a disco del nuovo stadio. Le auto attraverseranno su via degli Stadi la piazza soprastante grazie ad un sottopasso. E sarà possibile utilizzare lo stadio per spettacoli e concerti, grazie anche alla copertura che verrà assicurata all’occorrenza da tensostrutture a velarium. All’esterno, un’ampia piazza pedonale a disposizione dei cittadini, ospiterà anche alcune sculture artistiche. Il nuovo stadio sarà così una vera opera di valorizzazione di tutto il quartiere di San Vito.

Potrebbero interessarti anche...