Cosenza: le celebrazioni del Giovedì Santo in cattedrale


Le Celebrazioni del Triduo Pasquale nella Cattedrale di Cosenza sono iniziate con la messa crismale, la benedizione degli oli e il rinnovo delle promesse sacerdotali. Una solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Mons. Salvatore Nunnari, che ha riunito tutti i parroci della Diocesi. Nel corso della Santa Messa sono stati consacrati i Sacri Oli: l’olio del Crisma, ovvero l’olio dei cristiani che viene utilizzato nel battesimo, nella cresima, nell’ordinazione sacerdotale e per consacrare i nuovi altari; l’olio dei Catecumeni, specifico per il battesimo, e quello degli infermi, per l’unzione degli ammalati. L’Arcivescovo Mons. Nunnari in serata ha presieduto la messa “In Coena domini”, in memoria non solo dell’Ultima Cena, ma anche dell’istituzione dell’eucarestia e del sacerdozio. Durante la celebrazione si è svolto il rito della lavanda dei piedi, in ricordo del gesto di Gesù che ha lavato i piedi agli apostoli. Quest’anno l’Arcivescovo ha lavato i piedi agli ospiti diversamente abili della casa famiglia “Arca di Noè”. Successivamente, l’eucarestia, consacrata anche per le celebrazioni del Venerdì Santo, è stata portata nell’altare della Reposizione, dove fino a notte inoltrata c’è stata una veglia di preghiera.

Potrebbero interessarti anche...