Cosenza: laboratori privati di analisi, non c’è nessuna truffa


Non abbiamo gonfiato le fatture e non c’è stata nessuna truffa. Lo dicono i responsabili dei laboratori privati di analisi, i cui rappresentanti hanno tenuto una conferenza stampa nella sede della Confindustria di Cosenza. Il riferimento è all’operazione della Guardia di Finanza di Catanzaro che, il 29 febbraio scorso, ha denunciato 30 dirigenti delle ASP calabresi, contestando loro un danno erariale di 20 milioni di euro a seguito di un’indagine coordinata dalla Procura della Corte dei Conti. La Finanza ha anche annunciato che l’attenzione sarebbe stata adesso rivolta all’operato dei laboratori. Secondo l’accusa, i rimborsi a favore dei laboratori di analisi sarebbero stati gonfiati applicando, al posto del tariffario Bindi, un tariffario che prevedeva importi di gran lunga superiori. Ci sarebbe anche stato un calcolo errato della “scontistica” prevista dai contratti. Ma tutto questo adesso viene contestato.

Potrebbero interessarti anche...